lunedì 5 maggio 2008

Al Gore a Roma

L'ormai prossimo evento Incontra Al Gore, (che è socio fondatore di Current TV) ha sollevato alcune polemiche nella blogosfera circa la scarsa trasparenza nell'organizzazione dell'incontro, del coinvolgimento dei bloggers e della gestione delle domande. Una sintesi della questione viene proposta qui da Robin Good (UPDATE: e qui da Roberto Dadda), mentre la risposta di Tommaso Tessarolo - direttore di Current Italia - è qui.

Trovo che il diritto di Current/Sky di organizzare formalmente e in maniera strutturata la sessione di domande e risposte sia sacrosanto e non vada messo in discussione. La scelta di coinvolgere la blogosfera - o una parte di essa - nella formulazione delle domande da rivolgere ad Al Gore è eccellente, anche se il freezing preventivo delle domande mi lascia piuttosto perplesso e la scelta dei soliti noti non brilla certo per originalità.

L'execution dell'idea non è però stata del tutto impeccabile, probabilmente proprio a causa del tentativo di non scontentare la blogosfera (qui il post infastidito di Catepol all'invito), e in futuro una maggiore attenzione al modo in cui si coinvolgono i blogger potrà certamente giovare allo sviluppo della rete italiana, di Current e di Sky.

----------------
Now playing: Rachelle Ferrel - Bye bye blackbird
via FoxyTunes

2 commenti:

Livia ha detto...

Il freezing delle domande è necessario a SKY per preparare la grafica che sarà proposta durante la diretta.

Infatti i blogger autori delle prime 15 domande più votate saranno inquadrati durante la diretta e sotto la loro immagine saranno indicati nome, cognome, domanda e url del blog.

Per il resto tutti hanno avuto modo di postare domande ad Al Gore su Current, da Luca Conti al macellaio blogger sotto casa mia. Bastava registrarsi a Current e postare la domanda.

Molti hanno pensato a criticare la cosa invece di approfittarne per far sentire la propria voce; purtroppo la gente parte sempre sfiduciata quando arriva una novità... e poi si lamenta :)

Saluti e vieni a trovarci presto a Milano: la sede è aperta a tutti.

Livia @ Current Italy

Otto_Vask ha detto...

Credo che il problema tecnico legato alla grafica avrebbe potuto essere facilmente superato se ci fosse stata la volontà di farlo. Non penso del resto che il freezing delle domande sia il male assoluto anche se non è particolarmente risonante con le istanze più 2.0-oriented della rete. Però mi sembra che una comunicazione diversa non avrebbe generato la polemica che invece si è innescata.

Verrò volentieri a visitarvi la prima volta che si presenta un'occasione.