lunedì 18 febbraio 2008

Spread The Word: recensione lampo

Sono arrivato con 10 min. di ritardo a Spread the word, tutti i posti erano già occupati. In prima fila c'era una poltrona piena solo di cappottaglia varia, ho chiesto se era libera e ho ricevuto in cambio:
- un sorriso e un civile "certo" dalla persona di destra
- uno sguardo scocciatissimo, sbuffi e una lentezza esasperante nel togliere a uno a uno la borsa, il cappotto, il PC, ammenicoli vari dalla persona di sinistra che mi pare essere un docente IT del politecnico e che lanciava in continuazione sorrisi e sguardi d'intesa a Mafe.

L'incontro è stato abbastanza interessante. Un appunto alla moderazione che, forse spinta dal poco tempo a disposizione, è stata pressante e poco 2.0, con scarso spazio lasciato alla sala. Mi sono piaciuti in particolare i modelli di advertising user centered bootb e zooppa, più innovativo e 2.0 quest'ultimo, più business focused il primo. Interessante anche la proposta di blogmeter, cui consiglio di evidenziare maggiormente il possibile legame della loro attività con le strategie aziendali.

Mi dispiace non essere riuscito a salutare Mafe che non vedevo da anni. Ho invece incontrato con piacere Andrey Golub, Sean Carlos, e Leonardo Bellini.

2 commenti:

sacha monotti ha detto...

Grazie Marcello, ogni feedback costruttivo è sempre most welcome. anzi se hai qualche spunto in proposito sono tutto orecchie (e occhi!)

Otto_Vask ha detto...

Grazie a te Sacha per l'ottima presentazione dell'altro giorno e per il servizio innovativo che stai mettendo in piedi. Ho provato ad articolare qualche spunto, invero piuttosto semplice, nel post successivo a questo in cui stiamo discutendo http://tinyurl.com/yq46f7