lunedì 24 dicembre 2007

Auguri

Buon natale.
E buon anno.

domenica 16 dicembre 2007

Mister Prezzi

Non sono riuscito a sentire un telegiornale che desse indicazioni chiare su questo ruolo/ente istituito dalla nuova finanziaria. Visto l'effetto della protesta dei TIR che ha generato un'esplosione dei prezzi al dettaglio con anche forme di speculazione, un monitoraggio attento della situazione dei prezzi può essere benvenuto nel migliorare l'informazione dei consumatori e di conseguenza il funzionamento del mercato. Solo tre considerazioni:
1) sembra che, in collaborazione con le associazioni dei consumatori, questo nuovo ente fornirà gratuitamente la possibilità di conoscere in tempo reale via SMS il prezzo medio di un certo item - ipotizzo solo commodities e beni di prima necessità -in una data area geografica. Ottimo.
2) Una azione ulteriore facilmente realizzabile è l'utilizzo dello stesso database del punto 1 per pubblicare in rete i prezzi praticati dai vari dettaglianti, con tendenze e pagelle. E' un'arma di pressione dei consumatori verso le speculazioni che premia chi fa pricing corretti.
3) Le azioni di interruzione della mobilità in un'economia che diventa sempre più dinamica e leggera, con magazzini a scorte minime, costano sempre più care a tutti i cittadini. I media devono spiegarlo chiaramente e il governo non deve permettere che situazioni come quella creata dalla protesta dei TIR si ripetano in futuro.

mercoledì 12 dicembre 2007

Un paese così

Un paese dove i pochi - guidatori di TIR, banchieri, notai o tassisti - approfittano dell'ignavia dei molti, un paese che non sa affrontare le emergenze, un paese che ha più morti sul lavoro che gli USA in Irak, stupidamente ancorato al passato, abituato al peggioramento continuo. Con i metronotte che marciano sul parlamento, i tassisti che bloccano intere città etc. Davvero vogliamo un paese così? O siamo solo stupidi?

martedì 11 dicembre 2007

Miles vuole suonare il blues


Naturalmente questo (video nel link allegato) è Miles al 100%, anche se la performance non è tra le sue migliori. Mi ha acceso un scintilla, chi si ricorda di Schultze vuole suonare il blues? Un film simile a certi paesaggi di Pavese, tra tristezza e senso di fallimento, ma con un senso del riscatto sempre possibile che in P. non si trova e che ci lascia in bocca una speranza agrodolce. Da vedere assolutamente.

lunedì 10 dicembre 2007

La verità su Luttazzi

Mi annoia, non rido, non mi diverto, non imparo nulla.

venerdì 7 dicembre 2007

Poltiglia sociale


Dear Censis,
sono d'accordo.L'Italia è intrisa di mucillaggine sociale, indifferente al futuro fino a che non ci sbatte il muso, ripiegata su sè stessa e su vecchi schemi mentali, anche se magari nascosti dietro a nuove tecnologie, ormai rassegnata e costretta all'esperienza del peggio. Malata di eutrofizzazione autoindotta, da ignoranza e da vecchiume mentale. Qualcosa si muove, ma il cambio di rotta non si vede. Per fortuna - o per sfortuna -non sono le tecnologie a fare la modernità, ma le persone. Tocca continuare a rimboccarsi le maniche.

mercoledì 5 dicembre 2007

Il declino e la vita di tutti i giorni

Ci sono voluti due mesi per avere la tapparella riparata:
1) ho chiamato il tapparellista che è venuto la settimana dopo
2) il tapparellista ha visto la tapparella ma c'era una zanca rotta, e quello è un lavoro da muratore, roba da venti minuti. Loro non lo fanno. Non mi sanno consigliare un muratore, ma mi lasciano una zanca nuova da murare.
3) ho preso le pagine gialle e per due giorni ho chiamato tutti i muratori, ma tutti mi dicono che per un lavoro così da poco non escono. Se però pago tutta la giornata possono farci un pensierino. E 'sti cazzi.
4) Alla fine ho trovato un muratore amico di amici di amici di amici di mia mamma. Non si fa vedere al primo appuntamento. Viene a vedere 20 gg. dopo che l'ho chiamato, il sabato mattina, mi telefona mezz'ora prima per dire che arriva. Si lamenta perchè la zanca che mi aveva lasciato il tapparellista non va bene, ne deve procurare una lui ma è difficilissima da trovare.
5) torna dopo due settimane, sempre con preavviso di un'ora. Spacca mezzo muro, sporca di cemento a presa rapida il parquet, la finestra, i serramenti. Ha dimenticato la torcia, non ho una torcia? Ha dimenticato il metro, non ho un metro? Ha dimenticato il pappagallo, non ho un pappagallo? Alla fine ha tolto la vecchia zanca e murato una nuova. Però non riattacca la corrente e l'allarme perchè non è lavoro suo (la tapparella è blindata, a motore).
6) Chiamo l'elettricista. Viene dopo 10 gg. Collega i fili, tiriamo su la tapparella e la zanca nuova istantaneamente si piega cedendo al peso della tapparella. L'elettricista se ne va e non mi fa pagare nulla, credo preso da pietà.
7) Chiamo il muratore venuto prima ma mi dice che ora è preso e non ha tempo che si fa sentire lui. Dopo tre giorni non mi ha richiamato. Non so dove cercare un muratore. A una cena pochi giorni dopo scopro che un amico di un amico ha un'azienda di ristrutturazioni.
8) Lo chiamo, due giorni dopo arrivano due muratori, scusandosi perchè il titolare non è potuto venire. Prima di fare qualsiasi cosa coprono tutto col cellophan, poi in 15 min. tolgono la vecchia zanca storta, mettono quella originariamente lasciata dal tapparellista, attaccano la corrente la tapparella sta su. Però mi avvertono che potrebbe non reggere. In più il fine corsa va regolato ma loro non hanno la chiave apposita, ce l'ha il tapparellista.
9) Chiamo il tapparellista (un'altro) che guarda, mette a posto il fine corsa ma mi dice che la zanca va rinforzata. mette a posto anche un'altra tapparella che si bloccava.
10) Il giorno dopo torna, e mette due rinforzi alla nuova zanca.

Totale due mesi elapsed per un lavoro da 15 min.

End of the story